Monti Invisibili
image-190

Viaggio attraverso l’Abruzzo pittoresco

Chiunque ami e conosca l’Abruzzo apprezzerà questo racconto di viaggio, a piedi e a cavallo, compiuto alla metà dell’800 in quello che al tempo era (ma in parte lo è anche oggi) uno dei territori più remoti, sconosciuti e selvaggi della penisola.

Edward Lear, pittore e scrittore britannico, fra il 26 luglio 1943 e il 14 ottobre 1844 viaggiò estesamente a più riprese per gli Abruzzi Citeriore e Ulteriore, con frequenti e a volte difficoltosi passaggi di frontiera fra il Regno di Napoli e lo Stato Pontificio che al tempo se li suddividevano: fra passaporti, fogli di passo, permessi per i cavalli e funzionari zelanti. Ma anche con la meraviglia per il lirismo dei luoghi e per un’umanità semplice e ospitale, descritta con stile ironico e arguto.

 

Adelmo Polla Editore, in quel di Cerchio sotto il Monte Velino, è stato il primo editore di Abruzzesistica, con oltre 140 titoli di storia, folklore e viaggi dedicati a questa splendida regione. Purtroppo ha terminato l’attività nel 2014, ma alcuni volumi si trovano ancora nelle librerie regionali o sul sito www.pollaeditore.com.

 

“Da Rocca Cerri, paese sulla cima di una montagna, si gode il panorama della bellissima Marsica. Alla destra i picchi nevosi del Velino, alto più di settemila piedi, erano coperti da minacciose nuvole, e un’aspra catena di montagne nebbiose chiudeva quella parte della veduta. Lontano in basso, sotto uno splendido sole, c’erano la lunga distesa azzurra del lago del Fucino e la sua bella pianura, punteggiata e abbellita da boschi e da paesi; oltre il lago s’ergeva la strana forma della montagna di Celano, con catene di graziose e azzurre colline, mentre rocce, come oscure fortezze, e il formidabile passo di Tagliacozzo erano ai nostri piedi. ... il tutto poi si completa con le tre cime del torreggiante Velino che chiude nello sfondo il vallone”.

 

Edward Lear, Viaggio attraverso l’Abruzzo pittoresco, Adelmo Polla Editore

Come creare un sito web con Flazio