Monti Invisibili
Trisungo - Rifugio degli Alpini
Quota 1.560 m
Sentiero parzialmente segnato
Dislivello in salita 956 m
Distanza 8,70 km
Tempo totale 3:10 h
Tempo di marcia 2:55 h
Cartografia CAI Parco Nazionale dei Monti Sibillini
Descrizione Da Trisungo (604 m) per Arquata del Tronto (777m) e il sentiero 104.
06 Dodicesima tappa log

Traccia GPS

07 Dodicesima tappa dislivello
012MonumentoAlpini.JPG011RifugiodegliAlpini.JPG010Pecoraeagnello.JPG007MonteVettore.JPG006MonteVettore.JPG005VersorifugioAlpini.JPG002ArquatadelTronto.JPG001Trisungo.JPG
Allacciamo gli scarponi, calibriamo l'altimetro esiamo pronti a immergerci nelle pieghe dell'ultimo parco della nostracamminata.
Attraversiamo i silenziosi vicoli di Arquata delTronto, che si gloria di essere l’unico comune d’Europa compreso tra due parchinazionali, e affrontiamo le appena tre ore di piacevole ma faticoso cammino,fra boschi ombrosi e radure popolate di greggi.
Usciti dal bosco il vento stempera la calura e lavista si apre sui placidi pendii erbosi della Laga e sull’incombente massiccioroccioso dedicato alla Sibilla. Ancora pochi passi e siamo ai 1.536 metri diForca di Presta, antico valico che divide il confine marchigiano da quelloumbro. Ci aspetta una piacevole serata nel rifugio degli Alpini, attentamentegestito da Gino Quattrociocchi: una matriciana perfetta e abbondante, unagrigliata mista che basterebbe per due, lo strudel di mele e quattrochiacchiere di sentieri e di vette, prima della profonda notte di sonno cullatadal vento che scende dalla montagna.
Create a website